prima pagina

notizie dal mondo CAI

organi e statuto

storia della sezione

territorio

attività

calendario escursioni

alpinismo giovanile

alpinismo arrampicata

sci-escursionismo

tutela_ambiente_montano

gruppo speleologico

sentieristica

pubblicazioni

il Varco del Paradiso

cronache picentine

antologia articoli

i libri di vetta

flora

fotografie

varietà

meteo

link utili

contattaci

dove siamo - saremo



aggiornato il  23 agosto 2009 12.41

 

         

 

contatore attivato il 24 ottobre 2007

Canzoni 3


QUEL TRENO VERDE  - UNA MARCIA IN SU

NOI VAGA-MONTI     -    COSCE BELLE 'E NA VOTA

ALPIN  CHE  BEL …  -   MA LA STRADA

QUEL   TRENO  VERDE ... (motivo: Azzurro)

Corro con  l’auto tutto l’anno

e all’improvviso, eccomi qua:

resto bloccato in autostrada,

in coda, al caldo, come in città,

sento fischiare sopra i monti:

è un vecchio treno che se ne va........

           rit:    Azzurro,

cerco soltanto spazi azzurri

e aperti  per me,

mi accorgo di non poterli

più scoprire senza di te

e allora io disperato

cerco un treno e vengo,

vengo da te,

ma il treno dei desideri,

dei miei pensieri,  sul binario sta !

Dicon che l’hanno inaugurato

con tanto amore, cent’anni fa,

tutti i paesi imbandierati,

tutta la gente a festeggiar,

ora non è più come allora,

solo motori sento rombar....

           rit:    Azzurro.....

Vorrei l’Alburno ed il Tanagro              

tra boschi ameni e cieli blu,

vorrei percorrerli col treno,                   

con la mia gente,  non posso più,

ma sogno sempre che un domani

quel treno verde ritornerà ! 

              rit: Azzurro...

UNA MARCIA IN SU  (motivo: Una marcia in fa)

 

Se  il Club Alpin - i nostri cuor

fa sempre palpitar

il Club Alpin – con grande amor

vogliamo festeggiar,

sopra i monti come al mar

noi dobbiam sempre cantar:

 

UNA MARCIA IN SU – UNA MARCIA IN SU

una marcia in stile alpin

una marcia in stile alpin

che non abbia mai la fin !

Chi la canterà  - sempre evacuerà

la tristezza dal suo cuor

e  ritroverà – la felicità

sopra i monti con l’amor !

 

SU SU SU – cantiamo in cor

questo nostro amor:

UNA MARCIA IN SU – UNA MARCIA  IN SU  ecc.

 

Nessuno può e non convien

il tempo incatenar,

un anno va,  un anno vien

e tutto passa e va……

Solo il nostro Club Alpin

mai non cessa il suo cammin:

 

UNA  MARCIA  IN  SU  - UNA MARCIA  IN SU….

 

(Occasione Cena Sociale 2002)

NOI   VAGA - MONTI

Alta sul monte, leva la fronte

saliamo sempre più su;

nei nostri cuori brucia un amore

che giammai pace ci dà.

 

Ritorn:  Monte possente, cima splendente

tuoi vagabondi noi siam, si si!

Monte possente, cima splendente

tuoi vagabondi noi siam!

 

Corda in ispalla, morte sul collo

dall' erte rocce pendiam.

Arde la neve, s' erge la stella

con fiero passo saliam!

 

Rit...

 

Quando al tramonto torniamo a casa

rossa di fuoco tu sei.

Ma torneremo perchè fratelli

in vita e morte noi siam!

 

Salve o montagna dal sol baciata

a te fedeli noi siam, si si!

Salve o montagna dal sol baciata

a te per sempre il mio cuor!

Motivo: Bergvagabunden –

Libera traduzione dall’originale tedesco

COSCE  BELLE ‘E  NA  VOTA

(motivo: “ Tiempe belle ‘e ‘na vota")

 

Tu credere vuò fa’ ca si figliola

e ì ancora sto cantanno canzunette,

ma nun ce st che fa,  si ‘a lieve o ‘a miette:

chist’anne nuoste fujeno oj Rosà !                                         

Rit.   Cosce belle ‘e ‘na vota,  cosce belle addò state,

vuie ve site affannate,  vuie se site ammusciate,

cosce belle ‘e na vota,  cosce belle zumpate

ca’ si vuje v’ammusciate,  m’ammoscio pur’ ì !

 

Pazzianno,  sissant’anne so’ passate,

tra Acellica,  Terminio e Polveracchio,

mo’ quase  nun cumbino cchiù’nu cacchio

e me lusingo ‘e saglie ‘mbraccio a te !

Rit…

E  tu te vai sceglienno ‘a cammenata,

cu’ ‘e vicchiarielle sempe te ne stai,

ma nun scurdà ca sulo assiem’ ‘o  CAI

‘a  forza d’ ‘e vint’ anne può truvà !

Rit …                                        

Pe’ ghì ‘ncopp’ ‘a muntagna simme nate,

e pe’ cantà cuntente,  core a core,

chisto de tutte quante è ‘o meglio ammore:

sissanta o novant’anne,  po’ che fa ?!!

Rit…

 

 

ALPIN  CHE  BEL…(motivo: “Avanti, indré”)

Quand’ero piccolino - sognavo il Club Alpino

e quando fu fondato - l’ho tosto frequentato,

felice ed entusiasta di coglier l’ occasion,

salendo sopra i monti assieme al Club Alpino

sul Varco dell’Accellica cantavo una canzon:

Alpin, che bel, oé oé oè  - Alpin che bel, oé oé oé

avanti indré, avanti indré

che bel divertimento,

avanti indré, avanti indré

il Club è tutto qua !

 

Degli anni e delle gite - s’allunga ormai la fila,

tra cime e tra foreste - passato é già il duemila,

la vita nostra,  amici,  è tutta un’escursion:

chilometri e chilometri col greve zaino in spalla,

or lieti ed ora stanchi cantiamo una canzon:

 

Alpin, che bel, oé, oé, oé  -  Alpin, che bel, oé, oé, oé

Duemila e tre, duemila e tre

che bel divertimento,

Duemila e tre, duemila e tre

la vita è tutta qua !

 

E quando per Natale -  sediamo in gran banchetto

felici festeggiamo - il giovane e il vecchietto,

brindiamo tutti insieme, così è la tradizion,

con quelli che non marciano, con gran divertimento,

con voce un po’ stonata - cantiamo la canzon:

Alpin, che bel oé, oé, oé  -

Alpin, che bel, oé, oé, oé

Duemila e tre, duemila e tre,

che bel divertimento,

Duemila e tre, duemila e tre

Il Club avanti va !     (bis)

(Cena Sociale 2002)

MA LA STRADA...(motivo: Oh Susanna !

Se ne andava per i monti

un bel gruppo di Cain

eran tutti tosti e pronti

a onorare il Club alpin !

Quale rapido camoscio

avanzava il direttor:

se qualcun vedeva moscio

lo spronava con ardor !

 

Ma la strada - saliva sempre più,

e una povera Caina - non gliela  faceva più !

Sono cotta  lei diceva

orsù datemi una man !

Sono rotta lei piangeva

e il rifugio è assai lontan !

 

Si avvicina il direttore

e la esorta a camminar:

mancan solo due o tre ore

non è il caso di sostar !

                  Ma la strada  ecc.

La incoraggia un tipo ardito:

“ Io ti posso sollevar ! ”

“ Tu sollevi solo il dito,

e perciò lasciami star ! ”

Poi ci prova un tal Francesco

che la vuole far cantar !

Lei risponde: “ Si, stai fresco,

solo chiacchiere sai far  !”

                  Ma la strada......

Ma dal bosco all’improvviso

qual fantasma  lesto appar:

di  un A. E.  il  possente  viso:

lui le donne sa innalzar !

Si,  la strada saliva sempre più

ma col giusto cavaliere

la Caina  arriva su !       (bis)


torna su ] Canzoni 1 ] Canzoni 2 ] [ Canzoni 3 ] Poesie 1' ] Poesie 2' ] Poesie 3' ]