prima pagina

notizie dal mondo CAI

organi e statuto

storia della sezione

territorio

attività

calendario escursioni

alpinismo giovanile

alpinismo arrampicata

sci-escursionismo

tutela_ambiente_montano

gruppo speleologico

sentieristica

pubblicazioni

il Varco del Paradiso

cronache picentine

antologia articoli

i libri di vetta

flora

fotografie

varietà

meteo

link utili

contattaci

dove siamo - saremo



aggiornato il  23 agosto 2009 12.41

 

         

 

contatore attivato il 24 ottobre 2007

Canzoni 1


ACCELLICA  -  SENTIERO ITALIA

CRAPARO D'A CELLICA  -  FACIMMO NA' CANZONE

MANO ROSSA...  -  'N COPP'A MUNTAGNA

VOC'E NOTTE...  -  VOLA VOLA

ACCELLICA...... (motivo: Azzurro)

Vado in montagna tutto l’anno,

ma all’improvviso, eccola qua:

giunge l’estate con i bagni

e più nessuno vuol camminar;

sento fischiare dentro il porto:

è un vaporetto che se ne va !

ACCELLICA,

questa marmaglia consumista

è indegna di te,

io solo conservo in petto

questo amore immenso per te

e allora io quasi quasi prendo il sacco

e vengo, vengo da te,

ma solo, senza una donna e senza amore

il cuore mio non va!

 

Sembra quand’ero alla ricerca

del Club alpino, tanti anni fa,

quelle domeniche da solo,

senza fanciulle da cimentar,

ora mi annoio più di allora,

manco un amico per scarpinar !

ACCELLICA........

Cerco una fonte cristallina

tra un bosco antico e un verde pian

dove una naiade Caina

fra dolci acque rinfreschi il sen.....

ma stanno tutte in motoscafo

e la mia bella, chissà dov’è.....

ACCELLICA.......

SENTIERO ITALIA (motivo: L'Italiano)

 

Lasciatemi cantare

con la piccozza in mano,

lasciatemi cantare

sopra i monti e giù nel piano,

lasciatemi cantare

perchè ne sono fiero:

quest' è l' Italia,

si l' Italia vera!

Sentiero Italia,

camminate gente,

scaliamo i monti coi capelli al vento,

senza autoradio e spot nella testa,

nella natura c' è la nostra festa!

Dell' altra Italia siamo noi i turisti,

lasciam l' America sui manifesti,

con le canzoni, con amore, con il cuore,

uomini e donne in mezzo ai prati in fiore!

Buongiorno Italia, questa è la tua via,

con gli occhi pieni della tua malia,

ringrazio Dio,

quest' è il paese mio!

Lasciatemi cantare.....

 

(Occasione: Camminitalia 1995)

 

 

 

 

CRAPARO D' A CELLICA  (motivo: Piscatore e' Pusilleco)

 

Uè craparo (1) si sott' all' Acelleca

tu stanotte ce siente 'e cantà,

statte zitto, crapà e nun ce sfottere,

pecchè sule vulimmo restà !

Cal' 'o sole arret' 'e serre, (2)

tutt' è fuoco attuorno a me,

ma pecchè, ma pecchè s'adda (3) scennere,

io cà 'ncoppa vulesse campà!

Uè cumpagne ca 'nfacci' all' Acelleca

mo' rerite e chiagnite cu me,

sta nuttata cantanno passammola,

ca 'na cosa chù bella nun c' è !

Sagli' a luna, luce (4) 'a stella,

tutt' è pace attuorno a me,

ma pecchè, ma pecchè tu vuò chiagnere

si cà 'ncoppa può sempe cantà!

Zitto oj core, nun siente c' a Celleca

sta cantanno stanotte pe' te,

cu sti braccia affatate strignennete

te cummoglia e te fà cunnulià ! (5)

Dorm' o Ninno, (6) dorm' io pure

tutt'è pace attuorno a me,

ma pecchè, ma pecchè s'adda scennere,

io vulesse cà 'ncoppa murì !

(Motivo: Piscatore e' Pusilleco);

********************************************************

(1) Pastore (2) Tramonta il sole dietro le cime (3) si deve scendere (4) luccica (5) Ti nasconde e ti fa cullare (6) Il Ninno (che vale bambino) è la guglia centrale dell' Accellica, montagna del gruppo dei Picentini.

 

 

FACIMMO 'NA CANZONE.... (motivo: Bombardano Cortina)

Quanno 'ncopp'a muntagna - ce pigli'a spirazione

facimmo 'na canzone,pe'sta vicino,

c'o Clebb Alpino, c'o Clebb Alpino,

pe ce spassà!

E proseguendo poi,la mano nella mano,

dal monte fino al piano e sulla vetta

la canzonetta, la canzonetta risuonerà!

Simme 'na cumpagnia, nu poco scumbinata:

si l'anne so' passate, sempe 'e guagliune,

semp'e guagliune n'copp'a muntagna vulimme fà!

Che nce ne fotte a nuie, vuttamm' a mmare e guaie:

pe chesto è bell'o CAI, ce fa cuntente,

'ncopp'a muntagna, 'ncopp'a muntagna ce fà cantà!

 

FACCIAMO UNA CANZONE

Quando sulla montagna - ci vien l' ispirazione

facciamo una canzone, per star vicini,

col Club Alpino, col Club Alpino,

per divagar!

E proseguendo poi, la mano nella mano,

dal monte sino al piano e sulla vetta

la canzonetta, la canzonetta risuonerà!

Siamo una compagnia un poco scombinata

se gli anni son passati sempre fanciulli,

sempre fanciulli, sulla montagna

vogliam restar!

Che ce ne importa a noi,

buttiamo a mare i guai,

per questo è bello il CAI,

ci fa contenti,

sulla montagna, sulla montagna,

ci fa cantar!

MANO ROSSA ...   (motivo: Luna Rossa)

 

'Ncopp'a muntagna è bella 'a cammenata,

ciento cristiane quase so' venute

e 'a femmena, se sà, vol'esse aiutata

si tropp'appesa e tosta è sta sagliuta....

Ma si quaccuna vene addò me

e cerca 'a mano pe'nun cadè

e resta arreto, vicino a me

e 'a gente annanze fuje....

me faccio scrupolo 'e l'avvisà:

"Tu t' ja sta' accorta, figli' e mammà

cu chesta mano se po' sbaglià....

cadimmo tutt' e dduie!

Figlia bella, io ti sarò sincero,

cu sta mano, che succede po' stasera,

nun se po' sapè....."

Ma tu rispunne: "Uè baccalà,

io chesta cosa 'a sapevo già,

strigneme 'a mano e nun ce pensà...

cadimmo tutt' e dduie! " (bis)

 

Mille pizz' 'e muntagna aggio sagliuto,

mille mele cutogne aggio magnato,

duimila e cchiù figliole sò venute,

e....chillo ... a tutte quante l'à vasate!

Ma si quaccuna vene addò me

e cerca 'a mano pe' nun cadè

o è vecchia o è racchia,

mannaggia a me,

bona nun c'è nisciuna!

Allora io dico: "Chi m' 'o fa' fa'

a chesti femmene a l' aiutà,

e viat' a chillo ca se ne va

senza pensà a nisciuno!

Sora bella, io ti sarò sincero,

chesta mano d'a matina sin' a sera

me se ammusciarrà!"

Ma tu rispunne: " Uè preserè

nun m'aspettavo sta cosa 'a te,

a tutte bene tu c' ja vulè....

ca chisto è 'o Clebb Alpino!" (bis)

Dedica: A tutte le Caine che chiedono una mano …..

'N COPP'A MUNTAGNA  (motivo: Marinariello)

 

Oj nè fà prieste, viene, a spiaggia lasci'a stà,

Salerno non è solo l'azzurro del suo mar:

volgiti a tramontana, provati a inerpicar,

un mondo tutto nuovo, forte ti abbraccerà!

N'copp'a muntagna facimm'ammore,

a core, a core pe ce spassà:

E' il Clebb Alpino ca tir'a rezza,

tutt' in montagna v'adda purtà !

O l'Alpi o l'Appennino, o' core mio sta llà

e si te costa llacreme tu pò nun ghiastemà.

Abbiamo scritto facile, facile nun sarrà,

ma ncopp' a sta muntagna te faccio arricreà !

Rit................

Oj né, ment'io m'arrampico, tu nun può sta a guardà,

scarpune, corda e zaino e vienece a pruvà !

Vedrai pure la stelle di notte sul tuo mar',

le cime tue più belle tu le potrai toccar !

 

Rit...........

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

VOC'E NOTTE ...  (motivo: Voce ‘e notte)

 

Si sta sveglia te sceta int'a nuttata

mente t'astrigne il coniuge o il cuscino

zomp'a 'nt 'o lietto, subito scetata,

t'o può scurdà ca duorme a suonno chino!

Nun ghì vicino 'e llaste pe' fa 'a spia,

o chiove o ciocca, ja scenne 'mmiez 'a via,

nun perde tiempo pe' t'appreparà,

ca sur'o stesso, che te lave a fà?

 

Si 'o programma prevede stammatina

chello ca nun te cerco e nun te dico,

tutto il tormento di una appesa china,

tutta una china di tormento antico....

Fatte passà sta smania 'e turnà arreto

'e turnà a casa o dint'a nu cafè

e nun fa 'a scema, nghiappat'a sti prete

e ghiastemmanno viene appriess'a me!

 

Si sta voce ca chiamm'int 'a nuttata

te sceta 'a mamma, nun avè paura,

dille ca è assaje tranquilla 'a passiggiata

ca tuorne ampresso e ca se rassecura....

Dille accussì: chi canta int' a sta via

o sarrà pazzo o tene 'na mania,

chi sa llà 'ncoppa che ce và a truvà....

ncopp'a muntagna.....FAMME CORRE FA'!!!

VOLA VOLA.... (motivo: Vola, vola)

 

Vulesse fà venì pe n'ora sola

'o tiempe ca nun c'era o Clebb' Alpino

'a Cellica chiammava e...vola vola,

comm'a n'auciello le curreva 'n zino.

E vola vola vola da te muntagna mia,

che ddoce frenesia 'e corre addò ttè!

Mò invece se vuoi fare un'escursione

devi tenere conto del programma:

si a gente po' nun tene 'e cosce bone

raggiungere la cima è un vero dramma!

E vola vola vola, ma chiste vonno ì a mare,

chi me l'ha fatto fare 'e m'e strascenà?!

E aroppo, quanno vene 'a fine 'e l'anno

amma fà pure 'a festa e pure 'a cena

cu tutte sti schifezze ca me danno

me n'esco a dint'a llà ca faccio pena.

E vola vola vola a tavola il Caino:

Cu panzarotte e vino se sap'arrangià!

Ma se in montagna torno a andare solo

me sento 'n cuollo 'na malincunia

strascino muscio 'e piede e cchiù non volo

me manca chella bella cumpagnia!

E vola vola vola e vola

con il CAI

solo con lui lo sai te può arrecreà!

 (bis)

 


torna su ] [ Canzoni 1 ] Canzoni 2 ] Canzoni 3 ] Poesie 1' ] Poesie 2' ] Poesie 3' ]