prima  pagina

notizie dal mondo CAI

organi e statuto

storia della sezione

territorio

attività

calendario escursioni

alpinismo giovanile

alpinismo arrampicata

sci-escursionismo

tutela_ambiente_montano

gruppo speleologico

sentieristica

pubblicazioni

il Varco del Paradiso

cronache picentine

i libri di vetta

flora

fotografie

varietà

link  e  meteo

la sede

contattaci


il "bollino" del 2010


 

il Presidente Onorario Michele Cicchiello


MICHELE CICCHIELLO, nostro Presidente Onorario ha raggiunto le montagne più alte ed infinite

 

Tra i fondatori della Sezione, ben meritò il suo titolo per la quantità e la qualità delle sue imprese alpinistiche realizzate, per di più, in età matura.

 

Ha spaziato dalle Ande (Cotopaxi m 6005 e Carihuarazo m 5160) all’Himalaya (Kala Patthar m 5550); dall’Africa (Kilimangiaro m 5900 e M. Tohal nell’alto Atlante m 4167) all’Asia minore (Monte Ararat m 5165); dai Pirenei  (Gran Encantates) alle Alpi.  Per queste ultime, fra le tante imprese, basti citare la classica traversata delle 13 cime, nel Parco Nazionale dello Stelvio; il Gran Zebrù m 3851, l’Ortles (m 3905), l’Adamello (m 3554), il Cevedale (m 3769), oltre a Bernina (m 4099) Bianco (m 4807) Rosa (m 4634) e Gran Paradiso (m 4061).

 

Il tutto con  la tenacia e l’ardimento che già lo videro ufficiale pilota, pluridecorato, nell’ultimo conflitto mondiale.

Non ha mancato, poi, di guidare, con competenza e cura, i nostri primi passi, aprendo nuove vie ed illustrando le vecchie sui sentieri che hanno costituito e costituiscono lo scenario delle nostre ordinarie escursioni.

 

Vivo ed accorato dunque è il rimpianto della Sezione di Salerno del CAI che, giammai dimentica, si stringe attorno ai suoi familiari ed amici, sottolineando il carattere veramente esemplare - per le attuali e future generazioni – della figura di Michele Cicchiello.