prima  pagina

notizie dal mondo CAI

newsletter

organi e statuto

storia della sezione

territorio

attivita'

calendario escursioni

alpinismo giovanile

alpinismo arrampicata

sci-escursionismo

tutela_ambiente_montano

gruppo speleologico

sentieristica

pubblicazioni

il Varco del Paradiso

cronache picentine

i libri di vetta

i martedi' del CAI

flora

fotografie

varieta'

Giffoni Film Festival

link  e  meteo

la sede

contattaci

.

il "bollino" del 2016

 

.

il programma di tutte

le attivitą regionali 2016

i Libri di Vetta


 

sfoglia le pagine dei libri di vetta dei monti salernitani

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

(in rosso, i libri pubblicati di recente)

.

Polveracchio 1

Polveracchio 2

Polveracchio 3

Polveracchio 4

Polveracchio 5

(dal 13.11.2011 al 16.12.2012)

Polveracchio 6

(dal 26.12.2012 al 30.08.2015)

 

Accellica Nord 1

Accellica Nord 2

Accellica Nord 3

 

Accellica Nord 4

(dal 29.7.2010 al 5.5.2015)

 
     
 

Ninno

(dal 6.6.2010 al 29-6.2014)

 
     

Accellica Sud 1

Accellica Sud 2

Accellica Sud 3

Accellica Sud 4

Accellica Sud 5

(dal 15.8.2010 all'11.8.2013)

Accellica Sud 6

(dal 11.8.2013 al 25.8.2015)

     

Cervati 1

(dal 18.8.2008 al 28.5.2011)

Cervati 2

(dal 26.6.2011 al 1.5.2012)

Cervati 3

(dal 4.5.2012 al 17.8.2012)

 

Cervati 4

(dal 19.9.2012 al 20.1.2014)

 
     

Cervialto 1

Cervialto 2

Cervialto 3

     

Cervialto 4

(dal 16.10.2011 al 16.12.2012)

 

Cervialto 5

(dal 16.12.2012 al 25.1.2015)

     

Mai 1

Mai 2

Mai 3   (2011)

 

Mai 4

(dal 18.3.2012 al 23.11.2014)

 

     

La Nuda 1

La Nuda 2

(dal 2.5.2011 all'11.5.2013)

La Nuda 3

(dal 9-5-2014 al 5-11-2015)

     

Panormo 1

Panormo 2

Panormo 3

     

Panormo 4

(dal 28.2.2010 al 24.4.2011)

Panormo 5

(dal 25.4.2011 al 18.8.2012)

Panormo 6

(dal 28.4.2013 al 10.8.2014)

     
 

Panormo 7

(dal 7.9.2014 al 14.12.2015)

 

.

tutte le riproduzioni delle pagine dei libri sono state realizzate da Sandro Giannattasio

.

(pagina inizialmente pubblicata il 13 maggio 2008)


   E' vero: il libro di vetta posto sulla cima di una alta montagna emana un suo fascino particolare determinando un forte richiamo per gli alpinisti.

  Siamo, al contempo, sicuri dell'utilita' nel proporre tali libri anche su cime minori: lo confermano gli innumerevoli messaggi custoditi in questi quaderni che il Presidente della nostra Sezione CAI di Salerno e Accompagnatore di Escursionismo Sandro Giannattasio ha con cura digitalizzato permettendone la lettura a tutti i fruitori del nostro sito web dopo che, da anni e a sua cura, ha impiantato i nove contenitori metallici garantendo il ciclico recupero del cartaceo.

 

  Lo scopo di ogni libro di vetta e' identico: raccogliere - a caldo (anche se il termometro spesso segna pochi gradi) - i commenti, le impressioni, i pensieri, l'esperienza di chi e' salito su quella cima, non importa se i metri di quota sono inferiori a duemila.  Che sia bella od orrida, innevata o spoglia, rocciosa o infida, impervia o facile e' pur sempre una vetta!  Ed e' solo poggiando gli scarponi su quel luogo che ci si sente veramente in alto, consci di aver conquistato qualcosa che placa l'ansia che e' in noi, mentre la vista si allarga.

  Nell'attimo in cui ci sentiamo in pace con noi stessi e con il creato e' spontaneo il desiderio di esprimere questi sentimenti sull'ultima di quelle umide pagine.

  Riteniamo che questo gesto faccia parte di un inconscio rituale e religioso, espressione esteriore e visibile di quella spinta primordiale che c'e' in ogni essere umano: lasciare una piccola traccia di se' per i posteri o - piu' prosaicamente - per gli escursionisti che saliranno la medesima cima.

Attilio Piegari