NOZIONI  di  PRIMO  SOCCORSO  a cura del Dottor Raffaele Gallo

 

Lussazioni, distorsioni e contusioni

In generale, per questi tre tipi di lesione, il comportamento da tenere è identico a quello per le fratture, in più, è opportuno applicare una busta di ghiaccio istantaneo o fare impacchi freddi per limitare il gonfiore.

Lussazioni
Sono lesioni articolari in cui le estremità ossee perdono il rapporto, lacerando capsula e tendini di rinforzo, e rimangono fuori posto. Non consentono più il movimento dell'articolazione.


Distorsioni
Sono lesioni delle articolazioni. Le estremità ossee dell'articolazione si allontanano per un attimo, producendo una lacerazione della capsula o dei legamenti di rinforzo.

Contusioni
Sono lesioni delle parti molli del corpo: tessuto sottocutaneo, muscoli.

Sintomi comuni alle tre patologie
• dolore localizzato
• gonfiore nella parte lesa
• difficoltà o impossibilità al movimento
• presenza di tumefazione

Trattamenti

Lussazioni
• applicare una busta di ghiaccio istantaneo o impacchi freddi
• non cercare di ridurre la lussazione !
• immobilizzare l'articolazione nella posizione più comoda per l'infortunato
• condurre l'infortunato in ospedale

Distorsioni
• applicare una busta di ghiaccio istantaneo o impacchi freddi
• non sollecitare l'articolazione
• immobilizzare l'articolazione con un bendaggio funzionale
• condurre l'infortunato in ospedale

Contusioni
• applicare una busta di ghiaccio istantaneo o impacchi freddi
• eventuale bendaggio a protezione della parte lesa
• consultare un medico nel caso si sospetti un trauma più grave

Con il bendaggio funzionale si dà stabilità all’articolazione senza ostacolare la circolazione sanguigna, impedendo le lesioni in trazione, soprattutto a carico del legamento collaterale laterale, il più frequentemente danneggiato e assicurando, comunque, un’azione preventiva per tutti possibili movimenti abnormi.

Il bendaggio deve essere applicato con caviglia allineata e flessa a 90 gradi.  Occorre del cerotto adesivo anelastico ipoallergico, del tensoplast e una benda elastica o autoaderente.

 

tenendo il piede allineato con caviglia a 90 gradi applicare il primo strato di cerotto a “staffa”, ricoprendo i malleoli dall’interno verso l’esterno

successivamente applicare il cerotto a spirale a rinforzo

dei legamenti della parte laterale della caviglia

la terza fase consiste nell’apporre il primo giro di

tensoplast a staffa, ricoprendo abbondantemente

lo strato precedente

a questo punto applicare il tensoplast a “canestro”

attorno al retropiede con fissaggio alla tibia

aggiungere un ulteriore strato di tensoplast a spirale,

con decorso dall’interno verso l’esterno

ora manca solo la benda autoaderente di copertura

applicare la benda con decorso a spirale,

dall’interno verso l’esterno,

evitando un’eccessiva compressione

Il nostro bendaggio funzionale (“taping”) è completato.

 

Cura e trattamento

          In caso di una distorsione al ginocchio, dovete immediatamente applicare il protocollo RICE:

Riposare il ginocchio ed immobilizzarlo

Ice: applicare del ghiaccio sull'articolazione per non più di 20-30 minuti

Comprimere il ginocchio con una fasciatura elastica

Elevare l'articolazione mettendola in scarico

         In questo modo riuscirete a fermare il sanguinamento responsabile del gonfiore e del dolore locale.

         Ciascuna applicazione di giaccio durerà approssimativamente 15-20 minuti (non oltre) avendo cura di porre un tessuto sottile

         a protezione della cute.

(dal 4 aprile 2009)