prima  pagina

notizie dal mondo CAI

newsletter

organi e statuto

storia della sezione

territorio

attivita'

calendario escursioni

alpinismo giovanile

alpinismo arrampicata

sci-escursionismo

tutela_ambiente_montano

gruppo speleologico

sentieristica

pubblicazioni

il Varco del Paradiso

cronache picentine

i libri di vetta

i martedi' del CAI

flora

fotografie

varieta'

Giffoni Film Festival

link  e  meteo

la sede

contattaci

.

il "bollino" del 2016

 

.

il programma di tutte

le attivitą regionali 2016

Alpinismo Arrampicata

Home ] PROSSIMI  EVENTI ] EVENTI  RECENTI ] ARTICOLI ] FOTOGRAFIE ]


Responsabile del settore Alpinismo: Marco Del Regno - 348.0316889

Introduzione: Vivere a contatto con la natura e adeguarsi ai suoi ritmi. Perdersi al cospetto di spazi illimitati e potenze immensamente piu' grandi di noi. Ghiacciai millenari, guglie di granito, creste affilate come rasoi, pareti verticali o strapiombanti, cascate ghiacciate e pendii innevati. Respirare la stessa aria delle aquile e sentirsi per una volta come loro.

L'alpinismo ci conduce in avventure indimenticabili e ci accompagna nell'incessante ricerca di noi stessi nell'armonia della natura. L'ultimo passo prima di una vetta e' quello che ci porteremo per sempre nel cuore.

 

Arrampicata sportiva: Negli anni '80 l'arrampicata si e' svincolata dall'alpinismo assumendo una propria dimensione autonoma. Il gesto atletico, il superamento di un singolo passaggio, 'danzare' sulla roccia alla ricerca dell'equilibrio e della conoscenza del proprio corpo sono diventati il fine dell'arrampicata sportiva. Essa si svolge su pareti di roccia appositamente attrezzate con criteri moderni per divertirsi e allenarsi in assoluta sicurezza.

Il CAI di Salerno organizza annualmente un corso di arrampicata sportiva, tenuto da istruttori qualificati sulle falesie della Costiera Amalfitana (attrezzate dalla Climbinghouse) inserite in scenari grandiosi.

Alpinismo classico e grandi montagne: La salita dei 4000 delle Alpi non richiede necessariamente il superamento di grandi difficolta' tecniche. Tuttavia, nell'avvicinarsi a grandi montagne, bisogna avere una preparazione fisica adeguata e un'ottima conoscenza dell'ambiente d'alta quota. Bisogna avere dimestichezza con piccozza e ramponi, sapersi legare in cordata e conoscere alcune manovre di corda per affrontare l'attraversamento di un ghiacciaio e destreggiarsi in arrampicate facili. Nel CAI di Salerno vi sono decine di persone che hanno salito diversi 4000 delle Alpi e ogni anno si organizzano mini-spedizioni estive. In inverno, ci si allena sulle montagne innevate degli Abruzzi.

Alpinismo moderno e grandi difficolta': Diversi soci del CAI di Salerno hanno compiuto ascensioni di media e alta difficolta' sulle Dolomiti, sul Gran Sasso d'Italia, in Francia e in Svizzera, senza dimenticare che le alte difficolta' possono trovarsi anche a due passi dal mare, come nel caso dei Faraglioni di Capri. Il CAI di Salerno promuove corsi e stage avanzati con istruttori qualificati per prepararsi ad affrontare ascensioni su roccia o ghiaccio ad alto livello.

 

Spedizioni extra-europee: Il CAI di Salerno, insieme con il Comune di Salerno, ha organizzato nel 1999 una spedizione sull'Aconcagua (6959 metri): Luigi Odierna Riti ne ha raggiunto la cima.

Liliana Murino ha partecipato a spedizioni in Patagonia e nel Nepal, raggiungendo nel 2003 la cima dell'Island Peak (6180 m).

Guide alpine: Dalla sezione CAI di Salerno proveniva la guida alpina Marco Capone, che insieme alla societa' X3M Mountain Guides ha organizzato ascensioni, traversate e trekking di ogni difficolta' sull'arco alpino e oltre.

Attivita' 2014 - 2015

 

News  2013

Contattaci mandando una e-mail ad:  alpinismo@caisalerno.it